FOTOCRONACAFERMANA

FERMO

 

 

 

Stemma Provincia di Fermo

PROVINCIA DI FERMO

 

 

 

 

 

RICERCA, CRESCITA, COMPETITIVITA’:

LA GIUNTA COMUNALE DA’ IL VIA LIBERA AI BANDI SU SVILUPPO,

START UP GIOVANILI E AGGREGAZIONE DI IMPRESE

Il Sindaco Calcinaro: “bandi per prospettive future e investimenti”

 

“Abbiamo approvato l’ossatura di una serie di bandi che usciranno nelle prossime settimane per portare risorse e prospettive future sugli investimenti privati a Fermo. Un forte contributo di 1.750.000 euro per imprese che in forma aggregata vorranno svolgere attività di ricerca e di sviluppo. Seguiranno bandi per contributi per imprese giovanili, start up, imprese creative e borse lavoro e assegni di ricerca per giovani fermani che vorranno insomma cercare di trovare qui la propria dimensione”. Le parole del Sindaco Paolo Calcinaro dopo che la Giunta Comunale ha dato il via libera a tutta una serie di bandi sul tema della ricerca e dello sviluppo in città e nel territorio. “Dei capoluoghi beneficiari di questo finanziamento solo Fermo ha fatto un importante passo verso il sostegno alle imprese – ha proseguito - limitato gli interventi strutturali come la riqualificazione del mercato coperto, 3.800.000 euro di investimenti, si è andati al bando per la progettazione, e da qui a due/tre anni Fermo potrà vedere recuperata questa importante struttura”.Nell’ambito degli ITI urbani di Fermo finanziati dalla Regione Marche tramite risorse comunitarie una parte consistente di tali fondi, è destinata a progetti di ricerca e di innovazione tecnologica delle imprese, nonché ad interventi finalizzati all’inserimento lavorativo di giovani diplomati e/o laureati del territorio.Verrà pubblicato, infatti, a breve il bando con cui il Comune di Fermo vuole sostenere la realizzazione di attività di ricerca collaborativa, per la crescita economica e la competitività del territorio fermano e del Sistema Marche.L’obiettivo è quello di agevolare l’incontro tra domanda e offerta di innovazione con priorità di intervento al sistema economico e sociale del territorio fermano, intensificando il trasferimento dei risultati della ricerca scientifica nei processi produttivi, anche attraverso l’incremento delle competenze e delle conoscenze del capitale umano. I destinatari saranno raggruppamenti di imprese in rete con Università, Enti pubblici di ricerca, Centri per il trasferimento tecnologico, altri soggetti pubblici e privati attivi nelle aree di ricerca sviluppate. Nel corso dello svolgimento dei progetti di ricerca verrà pubblicato il bando di 250 mila euro per l’implementazione di attività di sviluppo sperimentale rivolto ad un ulteriore insieme di Micro e Piccole Imprese interessate alla qualificazione dei risultati di ricerca Industriale della piattaforma collaborativa R&S nei propri contesti produttivi, un percorso di ricerca e sviluppo mediante coinvolgimento da parte delle imprese operanti nella piattaforma collaborativa R&S di 25 giovani laureati beneficiari di borse di ricerca FSE della durata ciascuno di 12 mesi (bando di 250 mila euro) e sostegno alla creazione di start up e imprese innovative (contributi di 100 mila euro, che sarà attuato anch’esso mediante la emanazione da parte del Comune di Fermo di un bando specifico (POR FESR Asse 3 Misura 8.1) .

 

***********************************************************************************************************************

 

CONTRIBUTO PER IL PAGAMENTO TARI 2020

ALLE FAMIGLIE CON FIGLI ISCRITTI ALL’UNIVERSITA’

FUORI DAL COMUNE DI FERMO

Domande da inoltrare entro il 13 dicembre 2019

 

Scade il prossimo 13 dicembre la misura del contributo alle famiglie che hanno figli iscritti a corsi universitari fuori dal Comune di Fermo, per il pagamento della Tari 2020, di cui sono stati pubblicati in home page sul sito del Comune di Fermo il relativo avviso e la domanda di partecipazione.

 

Possono partecipare al bando tutti i residenti nel Comune di Fermo in possesso dei seguenti requisiti alla data della presentazione della domanda:

1.     siano soggetti passivi della Tari secondo quanto previsto dalla vigente normativa fiscale;

2.     abbiano uno o più figli iscritti ad un corso universitario di laurea ad esclusione di scuole di specializzazione, masters post laurea ecc.;

3.     il/i figlio/i iscritti ai corsi universitari vivano per esigenze di studio nella sede universitaria fuori dal Comune di Fermo;

4.     il/i figlio/i siano titolari di un contratto di locazione/comodato di un alloggio regolarmente registrato e valido per almeno sei mesi nell’anno tributario o di un posto letto nella sede universitaria assegnato in base alle vigenti norme del diritto allo studio. Esclusivamente per le facoltà che hanno la sede nel “Cratere Sisma 2016”, così come individuato dal D.L. n. 189/2016, il contributo verrà riconosciuto anche se lo studente utilizza abitazioni situate in comuni limitrofi rispetto alla sede universitaria;

 

La domanda potrà essere presentata dal soggetto passivo Tari, formulata in autocertificazione, ai sensi del D.P.R. n. 445/2000, su apposito modello predisposto dal Comune.

 

La domanda potrà essere compilata direttamente dal sito ufficiale dell’Ente sul link https://comunefermo.elixforms.it/rwe2/module_preview.jsp?MODULE_TAG=TRIB_009, oppure il modello potrà essere ritirato presso l’Ufficio Tributi del Comune o scaricato dall’home page del sito internet www.comune.fermo.it .

 

La domanda dovrà essere compilata in ogni sua parte, debitamente sottoscritta e corredata da copia di un documento di riconoscimento in corso di validità del richiedente e presentata al comune di Fermo, entro il giorno 13 DICEMBRE 2019 utilizzando una delle seguenti modalità:

 

-           compilata direttamente online sul link https://comunefermo.elixforms.it/rwe2/module_preview.jsp?MODULE_TAG=TRIB_009;

 

La semplice presentazione della domanda non esonera dal pagamento della Tari.