FOTOCRONACAFERMANA

 

Sant'Elpidio a Mare

 

SANT'ELPIDIO A MARE

           

PROVINCIA DI FERMO

 

ENOSOPHIA: ARCHIVIATA CON SEGNO POSITIVO LA SECONDA EDIZIONE DELL’EVENTO SVOLTO

 

 IN CENTRO STORICO NELLO SCORSO WEEK END


È stata archiviata con segno decisamente positivo la seconda edizione di Enosophia, evento promosso dall’Amministrazione Comunale elpidiense in collaborazione con Tipicità e l’Associazione Di Arte in Vino. L’appuntamento rientra, nell’ambito del Grand Tour delle Marche, il circuito di iniziative promosse da Tipicità ed Anci, in collaborazione con la Regione Marche.“Per noi è stato un piacere ospitare la seconda edizione di un atteso evento che si è strutturato in incontri, approfondimenti e genuina convivialità, con percorsi del gusto nell’universo vino. Quello che abbiamo vissuto – dice il Sindaco, Alessio Terrenzi – è stato un vero e proprio festival, dove il nettare degli dei non è stato proposto solo nella sua accezione enogastronomica, ma come elemento trainante del turismo comprendendo tematiche come lo sport, il cinema, la storia e l’economia nei vari appuntamenti che si sono snodati tra venerdì 23 e domenica 25 luglio. Ringrazio tutti coloro che hanno reso possibile la realizzazione di questa manifestazione, da coloro che hanno lavorato concretamente per la sua realizzazione (gli uffici comunali in primis), agli ospiti che ci hanno dilettato con la loro presenza, ma anche a tutti coloro che sono intervenuti e che ne hanno sancito il successo. Grazie anche all'Associazione Amici del Presepe che ha consentito l'apertura straordinaria in notturna del Presepe permanente in via Boccette, estasiando i visitatori. Grazie a tutti coloro che hanno creduto assieme a noi nell’importanza di valorizzare tematiche legate al mondo del vino, un settore che è in continuo rinnovamento, è pronto a fare la sua parte nella ripresa del settore produttivo di un territorio che ha tutte le carte in regola per farsi valere. Tra questi non posso non citare Angelo Serri e Alberto Monachesi di Tipicità così come non posso non ringraziare chef Barbara Settembri e Gianmarco Di Girolami dell’Accademia di Tipicità per il loro importante contributo alla riuscita della manifestazione”.Il programma si è aperto venerdì pomeriggio con l’attenzione puntata sui “nuovi vini” con il Forum Assoenologi – che per la seconda volta ha scelto Sant’Elpidio a Mare come sede per un così importante evento – che ha visto la partecipazione di Riccardo Cotarella, presidente nazionale dell’associazione ed enologo di fama mondiale, Giuliano D’Ignazi Presidente Enologi e Marco Magnocavallo, amministratore delegato di “Tannico”. A seguire è stata proposta un’innovativa degustazione professionale “phygital” nella suggestiva sede della Magnifica Contrada Santa Maria, con postazioni di assaggio collocate in Umbria ed in Abruzzo, oltreché naturalmente a Sant’Elpidio a Mare, in connessione diretta tra loro. In serata, in Piazza Matteotti, il concerto opening "Gypsy Jazz" della XXII edizione del Sant'Elpidio Jazz Festival è stato abbinato alla degustazione dei vini di Maria Pia Castelli con i prodotti della Pasticceria Cardenà e l'esibizione di Fabio Bagni, presidente dell’Associazione nazionale La Sciabola sul Collo di San Miniato (PI), ospite di Enosophia insieme ad una delegazione del comune toscano; curiosi ed appassionati, sindaco incluso, hanno potuto cimentarsi nel Sabrage, l’esclusiva e spettacolare tecnica usata per aprire le bottiglie di spumante con una sciabola. “La collaborazione con il comune di San Miniato, rappresentato dal vice sindaco Elisa Montanelli e dall'animatore culturale Fabrizio Mandorlini – aggiunge il Sindaco – si è avviata nel 2019 quando andammo da loro in occasione della Mostra Internazionale del tartufo e si è consolidata nel tempo. Inoltre, la presenza del Sindaco di Varpalota, Marta Talaber, comune gemellato con quello elpidiense, ha dato all’evento un taglio internazionale”. Sabato pomeriggio è stato proposto un percorso esperienziale in bici "Bike &Wine tour", in collaborazione con l’Associazione Celeste, tra centro storico e le vigne delle case vitivinicole Santa Liberata e Agostino Romani. In serata, invece, è stata proposta la proiezione del docufilm “Barolo boys. Storia di una rivoluzione”.

Domenica si è concluso in bellezza, a cura di Di Arte in Vino in collaborazione con Tennacola spa, con un approfondimento dedicato ad Andrea Bacci (questa volta come idrologo), cittadino illustre di Sant'Elpidio a mare, archiatra, grande conoscitore del vino non solo. Enosophia deve proprio ad Andrea Bacci le sue origini. A seguire ricca degustazione di vini di 11 cantine marchigiane e di tipicità di altrettanti produttori enogastronomici locali.Il gran finale è arrivato in serata con Tinto, conduttore di Decanter su Radio Rai, con una presentazione spettacolo in parole e musica del suo primo romanzo “Il collo della bottiglia”, presentato dalla giornalista Marisa Colibazzi.“Il nostro obiettivo – conclude il Sindaco – è quello di far diventare Sant’Elpidio a Mare un luogo di sperimentazione, la Summer School dell’enologia e credo di poter dire che si sta camminando nella giusta direzione”.