FOTOCRONACAFERMANA

 

Sant'Elpidio a Mare

 

SANT'ELPIDIO A MARE

           

PROVINCIA DI FERMO

 

 

 

 

 

 

 

SANT’ELPIDIO A MARE PROTAGONISTA A SAN PAOLO DEL BRASILE

IN CORSO LA SETTIMANA DELLA CUCINA REGIONALE ITALIANA – PRESENTE LA LOCANDA DEI MATTERI PER LA REGIONE MARCHE

 

Ha preso avvio la Settima Settimana della Cucina Regionale Italiana a San Paolo del Brasile di cui la Città di Sant’Elpidio a Mare è protagonista, in rappresentanza della Regione Marche con il ristorante “La Locanda dei Matteri”. La manifestazione, creata nel 2012, ideata ed organizzata da Gerardo Landulfo, delegato dell'Accademia Italiana della Cucina a San Paolo, dal Consolato Generale d'Italia, dall'Italian Trade Agency Brasil e dall'Istituto Culinario Italiano per Stranieri (ICIF), ha avuto ripercussioni internazionali, dando origine a un festival che si tiene attualmente in più di 100 paesi. Venti rinomati chef italiani, uno da ciascuna delle regioni italiane, insieme agli chef di venti importanti ristoranti italiani a San Paolo, preparano un menu speciale con piatti tipici di ogni regione italiana, invitando gli amanti della buona gastronomia a partecipare a una festa unica di aromi e sapori. Domenica 21 ottobre a Terraço Itália l'inaugurazione ufficiale al cospetto del Console Generale d'Italia a San Paolo Filippo La Rosa, di Erica di Giovancarlo (direttrice ITA Brazil), di Paola Tedeschi (direttrice ICIF Brasile), di numerosi testimonial di prodotti della gastronomia italiana e centinaia di ospiti. Tra i 20 rinomati cuochi italiani, Barbara Settembri, chef del ristorante elpidiense La Locanda dei Matteri, che per la terza volta consecutiva rappresenta la regione Marche. La chef Settembri,ospite del ristorante paulista Spadaccino della chef Paula Lazzarini, ha portato un menu che abbraccia tutta la Regione Marche, con l'utilizzo di prodotti tipici come il ciauscolo, il vino di visciole, i passatelli, il mistrà, la crescia, i cavallucci, i sardoncini scottadito, i furbi “con l’abbiti” e molto altro. “La nostra Città, grazie alla Chef Barbara Settembri, rappresenta le Marche e non possiamo che esserne orgogliosi – dice il Sindaco, Alessio Terrenzi – sia per le prelibatezze che prenderanno per la gola tutti coloro che avranno occasione di assaggiarle che per l’occasione che ci viene offerta per portare il nome di Sant’Elpidio a Mare all’estero, in abbinamento con la tradizione gastronomica che si somma alle nostre bellezze e alla nostra storia”.

 

 

 

 

 

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

Libriamoci. Giornate di lettura nelle scuole

Dal 22 al 27 ottobre in tutta Italia (e non solo!) la quinta edizione

 

http://customer3004.img.musvc1.net/static/3004/images/3/LogoLibriamociAScuola2018%20ridotto.png

Oltre 235.000 studenti coinvolti in tutta Italia, dall’infanzia alle superiori, per le giornate di letture nelle scuole.

Inizia infatti oggi lunedì 22, e prosegue fino a sabato 27, Libriamoci. Giornate di lettura nelle scuole, la campagna del Centro per il libro e la lettura nata da un Protocollo d’Intesa tra il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca e il Ministero per i beni e le attività culturali.

Quest’anno l’iniziativa si svolge in stretta collaborazione con #ioleggoperché, la campagna nazionale per le scuole organizzata dall’Associazione Italiana Editori dal 20 al 28 ottobre 2018. Per il quinto anno consecutivo, le scuole di tutta Italia, dall’infanzia alle superiori, e le scuole italiane all’Estero, si mobilitano per animare le classi con letture a voce alta durante l’intera settimana – ispirandosi, se lo desiderano, a uno dei filoni tematici suggeriti: Lettura come libertà; 2018 Anno europeo del Patrimonio culturale; 200 anni: buon compleanno Frankenstein! Sono già oltre 1.600 le iniziative inserite ad oggi nella banca dati. Che siano libri, articoli, racconti, poesie o testi teatrali, lo spirito di Libriamoci è far scoprire ai più giovani la bellezza della lettura e il suo potere di coinvolgimento se fatta a voce alta, condivisa in un’esperienza corale. In molti casi, tra l’altro, questi reading possono contare sulla partecipazione di volontari esterni, lettori d’eccezione che, edizione dopo edizione, continuano ad aderire entusiasti mettendo a disposizione tempo e professionalità per condividere con gli studenti la passione per la lettura.

 SCUOLA PRIMARIA “Giuseppe Mazzoni” ISC SANT’ELPIDIO A MARE 

LIBRIAMOCI  2018

                        https://www.libriamociascuola.it/II/badge.jpg

Tutte le 13 classi della Scuola Primaria "Giuseppe Mazzoni" dell'Istituto Comprensivo di Sant'Elpidio a Mare (FM), sabato 27 ottobre 2018, alle ore 9,00 parteciperanno a LIBRIAMOCI 2018, con il filone tematico: Lettura come libertà,  con l’inaugurazione di due spazi biblioteca, denominati "Biblioteca fuori stanza" creati dagli alunni stessi con la collaborazione dei docenti, utilizzando bancali e cassette della frutta riciclati, colorati e arricchiti con libri di vario genere, appartenenti alla scuola stessa e/o donati dalle famiglie. Questi spazi rappresenteranno luoghi aperti di lettura libera o consigliata dagli insegnanti, nei vari momenti della mattinata, (soprattutto quando i bambini arrivano presto, molto prima dell’inizio delle lezioni). Nella mattinata avverrà l'inaugurazione con una canzone cantata dai bambini e dedicata ai libri, la lettura ad alta voce di brani scelti sul rispetto delle regole e articoli della Costituzione da parte di alcuni ragazzi (ex alunni) del corso teatrale "Progetto Creazione" di Alessandro Maranesi e Lorenzo Bagaglini, con il taglio del nastro e il saluto da parte del Sindaco Sig. Alessio Terrenzi e del Sindaco junior del Consiglio Comunale dei Ragazzi, alla presenza della Dirigente prof.ssa Teresa Santagata. Le letture saranno separate dall'esibizione di brani eseguiti dalla locale "Banda di Santa Caterina". Interverrà con un saluto, una scrittrice (ex maestra) sig.ra Antonietta Langiu e l’assessore alla cultura sig.ra Gioia Corvaro. Ad ogni bambino verrà consegnata, in seguito, una copia della Costituzione per ragazzi. Il secondo momento prevede un "flash-mob" della lettura ad alta voce dei bambini nel cortile della scuola e il saluto della Banda con L’Inno d’Italia e poi… altre sorprese. Il tutto approvato e condiviso con la Dirigente scolastica, organizzato e coordinato dal Responsabile di Plesso d’intesa con i docenti, con l’aiuto delle collaboratrici scolastiche e soprattutto con il vero entusiasmo dei bambini.