fOCRONACAFERMANA

 

COMUNE DI PORTO SAN GIORGIO

PORTO SAN GIORGIO

PROVINCIA DI FERMO

 

 

 

 

 
Conferenza di fine anno

 il sindaco Loira

 "Città cambiata, operosità vittoria del gruppo. Avanti con le opere"

“Fra qualche mese la città avrà la sensazione fisica e visiva di una città cambiata che rimarrà nel tempo. Primo atto del 2017? Inaugureremo un’altra opera attesa: la nuova bretella del quartiere di Santa Vittoria”.
Il sindaco Nicola Loira ha incontrato i giornalisti nella sua stanza nella tradizionale conferenza di fine anno.
“Partiamo da un dato oggettivo – ha esordito Loira nella sua analisi che ha abbracciato il 2016 e la legislatura - . L’operosità dell’Amministrazione è stata una vittoria personale, del mio gruppo e di chi ha sostenuto questa esperienza. Dal 2003 Porto San Giorgio ha visto un’azione non ostaggio di lotte intestine. Non è stata una mera casualità, bensì un obiettivo di mandato che le forze politiche sottoscrissero. In passato sono stato testimone di quanto le esasperate contrapposizioni avessero nuociuto alla città.
Non potevamo permetterci di sottrarre tempo ed energie. Abbiamo affrontato 5 anni entusiasmanti, belli e difficili. Come oggi. Sono state fatte scelte fondamentali per la città e per rispondere alle richieste di sostegno a quelle persone che avevano bisogno.
S’è lavorato insieme per andare a risolvere questioni fondamentali, dalle grandi opere alla manutenzione delle strade su tutto il territorio tanto da ingenerare nei cittadini richieste di interventi ulteriori e più complesse. Si sono risolte questioni annose, presenti a Porto San Giorgio ancor prima delle nostre nascite. Penso a Bambinopoli, alla svolta di Viale dei pini, alla riqualificazione del centro partendo da piazza Matteotti fino alle vie limitrofe, alla pista ciclabile che la collegherà la città da nord a sud.
Siamo stati i primi a capire l’importanza delle risorse provenienti dal gas, primi a sperimentare isole tecnologiche e porta a porta spinto. Oltre 200 mila euro sono stati spesi per l’abbattimento delle barriere architettoniche.
Abbiamo assistito ad una inversione di tendenza rispetto al passato: per chi non ha chiuso il mandato ciò può apparire un record. Le persone, in questa amministrazione, hanno sentito pari dignità”.