FOTOCRONACAFERMANA

 


 

MONTEFIORE DELL’ASO

COMUNE   DI   MONTEFIORE   DELL'ASO

Provincia di Ascoli Piceno

Cap. 63010    c.c.p. 15228638   c.f. p.iva 00291360444   tel. 0734 / 938103 - 939019   fax 939074

Internet: http//www.comune.montefioredellaso.ap.it

e-mail:  info@comune.montefioredellaso.ap.it

PRO LOCO MONTEFIORE DELL’ASO

Piazzale San Francesco

63062 Montefiore dell’Aso

PI 02277310443 CF 91000710441

proloco.montefioredellaso@gmail.com

Tel. 338.9176523

 

 

ASSOCIAZIONE MAIALATA IN PIAZZA

Piazza Risorgimento

TRIBUTO A VASCO ROSSI PER LA  MAIALATA

Oggi sabato 18 agosto si terrà la quarta serata de “La Maialata in Piazza” a Montefiore dell’Aso (AP). 

Il piatto di punta della festa montefiorana è la polenta, bianca o rossa, oppure metà bianca e metà rossa, servita sulla tradizionale tavoletta di legno. A seguire braciole, costine, salsicce alla brace, patatine, pizzette fritte. La serata di sabato 18 agosto offre agli amanti della musica dal vivo il concerto di “Vizi e virtù - Vasco Tribute Band” ” (ore 21.30 – Piazza della Repubblica). La band marchigiana VIZI E VIRTU’ è uno dei maggiori e più importanti TRIBUTO a VASCO ROSSI in ITALIA.

L’obiettivo della band è quello di divertirsi e divertire il pubblico riproponendo in modo fedele i brani più famosi, più recenti e più amati dal pubblico di Vasco, curando tutto, dai suoni alle atmosfere che rendono ogni concerto unico. Anche per questa edizione della Maialata molto curate sono le scenografie. Al termine del Belvedere De Carolis un enorme maiale dà il benvenuto agli ospiti. In tanti sostano dietro ai pannelli “Area selfie” per immortalare il simpatico momento. Curiosi anche i maialini lungo le scalette che conducono in piazza della Repubblica tutti realizzati con materiale riciclato.  Durante la giornata è anche possibile visitare il Polo Museale San Francesco e il Museo dell’orologio.

Servizio navetta gratuito dai diversi accessi al paese.

 

****

I FOLKAPPANKA ALLA MAIALATA IN PIAZZA

Per la 22° edizione spazio alla musica live

  

 

Grande riscontro di pubblico per l’avvio della Maialata in Piazza, a Montefiore dell’Aso fino a domenica 19 agosto.

 Ma perché salire le dolci e colorate colline per giungere in uno dei Borghi più Belli d’Italia? (diciamo che già questo meriterebbe il viaggio). Ad attendervi ci saranno polenta bianca e rossa servita sulla tipica tavoletta di legno ed i tagli di carne di maiale caratteristici della “salata” marchigiana, braciole, costine e salsiccie alla brace (tutti i giorni apertura stand gastronomici dalle ore 18).

 Ad animare la serata di venerdì 17 agosto saranno i “Folkappanka Bifolk Band”, formazione fermana nata nel 2004, che proporrà dalle 21.30 il loro vasto repertorio che spazia dalle canzoni folkloristiche delle varie regioni italiane come quelle popolari, dialettali, saltarelli e stornelli, fino ai successi musicali attuali. Nei loro brani sono presenti cantautori come Mannarino, Capossela, De Andrè, Cristicchi e molti altri.

 Non mancheranno neanche quest’anno il Maialata Store dove si potranno acquistare dei simpatici gadget e le t-shirt in edizione limitata, la pesca organizzata dal Consiglio Comunale dei Ragazzi e le visite al Polo Museale di San Francesco aperto dalle 17.00 alle 23.00 con orario continuato.

 Ma la Maialata in Piazza è anche beneficienza. Infatti con il ricavato della manifestazione viene annualmente acquistata attrezzatura da destinare alla Croce Verde Montefiore-Massignano-Campofilone. Un valido motivo in più per venire a Montefiore!

Servizio navetta gratuito dai diversi accessi al paese.

 

 

 

*********************

DOPO LA SAGRA DELLA FRUTTA E’ LA VOLTA DELLA MAIALATA IN PIAZZA

Dal 15 al 19 agosto a Montefiore dell’Aso

Da martedì 15 agosto Montefiore dell’Aso (AP) ospiterà la 22ma edizione della Maialata in Piazza, organizzata dall’Associazione omonima, i cui proventi saranno devoluti in beneficenza alla Croce Verde di Montefiore-Massignano-Campofilone. Negli anni la sagra ha visto una crescita esponenziale in interesse, numeri, visitatori, attestati di stima. I motivi? Ottimo cibo, giusto prezzo, fantastica accoglienza, clima festoso ed organizzazione impeccabile.

 Il menù si ripete identico ogni anno, dalla prima edizione (apertura stand ore 18.00). Il piatto di punta è la polenta, bianca o rossa, oppure metà bianca e metà rossa, servita sulla tradizionale tavoletta di legno. A seguire braciole, costine, salsicce alla brace, patatine, pizzette fritte ed altre specialità locali innaffiate dall’ottimo vino delle nostre colline.

 A “colorare” il tutto il mercatino dell’artigianato lungo borgo Giordano Bruno e gli spettacoli musicali sempre con inizio alle 21,30 in Piazza della Repubblica.

 Il programma di mercoledì 15 agosto vede protagonista la musica live dei “Rock Antology”. Il gruppo ha nel proprio repertorio i classici del rock, pop e Rock 'n' Roll. Brani che tutti hanno ascoltato almeno una volta nella vita e che hanno scritto la storia del rock italiano ed internazionale dagli anni ’50 ad oggi.

Giovedì 16 agosto  invece “Serata Tripponaria” con il comico Michele Gallucci che  presenterà il libro il Tripponario di Deborah Iannacci, accompagnato dalla musica di “Alice e i Baccalà”.Il Tripponario – Usi e Costumi Scostumati della Vergara (Giaconi Editore) è il libro scritto dalla sua ideatrice, Deborah Iannacci, basato sulle più belle definizioni dialettali delle vergare (antico nome per le donne che custodivano e governavano la casa). Un vero e proprio dizionario della trippa nel quale sono raccolte tutte le parole e i modi di dire dialettali comuni nella zona del Fermano dal quale proviene l’autrice. La pubblicazione nasce dalla pagina Facebook più amata dalle Marche, TRIPPAdvisor.  “Lo scopo principale del libro”, spiega Deborah, “è insegnare la nostra lingua, un dialetto dal ‘suono graffiante’, e tramandare la cultura dei nostri nonni. È anche un’occasione per confrontarsi con modi di dire di altre regioni e far conoscere le Marche”.

Michele Gallucci è attore, comico, dj e venditore d’aria nel vero senso della parola. Inizia la sua carriera, nel 2001 come dj comico al fianco di Piero Massimo Macchini .Dal 2010 partecipa come attore ed autore alla realizzazione del progetto MarcheTube.

Infine Alice & i Baccalà, la soluzione ideale per tutti gli amanti della musica soul italiana con un repertorio che trae spunto da artisti quali Nino Ferrer, i The Showmen, Mina, Iva Zanicchi, Etta James e molti altri.

 

Montefiore dell’Aso lì 13-08-2018

Ufficio Stampa 329.56034326

 

*************************************************************************

 

SAGRA DELLE FRUTTA 2018

Il bilancio di un’edizione super con un aneddoto commovente

 

Grande soddisfazione da parte della Pro Loco Montefiore per la riuscita dell’edizione 2018 della Sagra della Frutta organizzata in collaborazione con l’Amministrazione Comunale, Avis sezione di Montefiore dell’Aso, P.A. Croce Verde Montefiore, Associazione Maialata in Piazza, Cooperativa Idrea.

Raggiunti  gli obiettivi di puntare alla valorizzazione della frutta della Valdaso e di offrire spettacoli di spessore.  Presentazioni di libri, animazioni, degustazioni, mercatino. Tutte le iniziative sono state gradite e partecipate. Apprezzate le 4 nuove aree, la Locanda Flora, l’Arena Canta magna  bbeva, la Cantina de li Rliccati, il Chiosco de li Clandestini,  con i piatti a base di frutta come gli strozzapreti con la pesca, lo spezzatino con le mele, il buffet di frutta fresca, i cocktails alla frutta oltre alla macedonia con pimpinella e pinoli.

 

Gradita in particolar modo la seconda serata con la Fruit Disco Party,  la discoteca sotto le stelle nata grazie alla collaborazione con Carnevalflower, Jonathan Disco Beach  e Wild Four Roses. Presa d’assalto l’Arena Canta, magna e bbeva con i Capabrò ed i Meganoidi la prima sera e Riso Fa Buon Sangue Tour la seconda. Frequentatissima la nuova area bambini Primigi, uno spazio dove i bambini hanno giocato e partecipato agli spettacoli.

Apprezzate anche le partnerships sul fronte drink con la Distilleria Varnelli ed i cocktail a tema, la Cantina Centanni  presso la Cantina de li Rliccati ed il birrificio San Biagio  con le degustazioni guidate.

 

Una delle attrazioni più visitate è stata sicuramente la mostra “La frutta in Bianco & Nero”, esposizione fotografica delle sagre delle pesche (ora della frutta) dei primi anni ’60, una storia che ha lasciato un segno forte nel cuore dei curatori e dei visitatori.  La mostra,  allestita lungo Via Leopardi, ha suscitato la curiosità di turisti e montefiorani. Come Alberto che con la famiglia passeggiando e vedendo le belle tavole in bianco & nero, viene catturato da alcune foto per una sorta di “magnetismo” familiare.

Con il suo iphone, Alberto scatta, condivide e freme per una risposta. Si confronta con il cugino Enzo nell’altra parte del mondo, cerca conferme. La risposta arriva. Alberto vede nelle foto, su più foto, un signore che ritira un premio, una coppa data ai migliori agricoltori che si sono distinti nella coltivazione della frutta. Alberto freme perché a casa, suo nonno gli lasciò una coppa! L’uomo delle foto, il premiato, l’uomo che dispone le pesche sul banco è suo nonno, Michele. La storia di Michele e di Alberto Damiani è una delle tante storie che “la frutta in bianco & nero ” ha saputo cogliere e valorizzare. In memoria di Michele Damiani (1900 – 1985), agricoltore del ‘900, che passò la sua vita coltivando la terra della vallata dell’Aso nel periodo in cui quella vallata fu investita dalla sua più grande trasformazione agricola. Premiato nel 1961, come migliore agricoltore di frutta.

Montefiore dell’Aso 10-08-2018