FOTOCRONACAFERMANA

FERMO

 

 

 

PROVINCIA DI FERMO

 

 

PRENDE FORMA LA RIQUALIFICAZIONE
DELL’AREA DI FONTE FALLERA A FERMO:
AVVIATO IL PERCORSO PEDONALE NATUTALISTICO
CON IL NUOVO POLO SCOLASTICO
Nel secondo stralcio si procederà al recupero della fonte storica

      

Un percorso pedonale naturalistico immerso nel verde. E’ quello che sta prendendo forma nell’ambito dei lavori di riqualificazione di Fonte Fallera, l’area in prossimità della fonte storica omonima. La ditta CFL di Rapagnano che sta eseguendo i lavori ha installato le staccionate e sta curando nei dettagli la realizzazione del lungo sentiero pedonale (FOTO) di ben 250 metri di collegamento fra Fonte Fallera con il nuovo Polo scolastico Betti-Fracassetti di via Salvo d’Acquisto, propedeutico per collegare la storica Fonte, il nuovo Polo scolastico, la Palestra dell’ITT Montani, l’istituto IPSIA, permettendo in un percorso naturalistico una pedonalità in sicurezza. Si tratta del primo stralcio dell’intervento che nel complesso ne prevede due: quello in corso, che riguarda la realizzazione del percorso pedonale, di un’area verde e di un’area giochi per bambini antistante la fonte, mentre il secondo vedrà il completamento delle opere di consolidamento strutturale del monumento, necessarie per renderlo sicuro e fruibile dalla cittadinanza.“Si sta delineando un progetto atteso e pensato da tempo con cittadini e associazioni - ha sottolineato il Sindaco Paolo Calcinaro. Un percorso nella natura, in sicurezza, un altro luogo per famiglie e giovani che gravita attorno a quest’antica fonte. Un percorso che valorizzerà il Polo e la fonte storica, oggetto poi della seconda fase degli interventi”.“Siamo molto lieti di come stia procedendo questo progetto di riqualificazione volto a valorizzare quest’area della città ma che sarà poi nella disponibilità di tutti - ha detto l’assessore ai lavori pubblici e al Patrimonio Ingrid Luciani. Un progetto che vede insieme la mobilità sostenibile, la natura, la pedonalità e la storia del nostro territorio. Ringrazio ancora il lavoro di coordinamento dell’Ufficio Tecnico Comunale, diretto da Alessandro Paccapelo ed il diretto apporto su questo intervento del Personale interno, ovvero l’arch. Paola Malvestiti e l’ing. Giacomo Torresi”.