FOTOCRONACAFERMANA

FERMO

 

 

Stemma Provincia di Fermo

PROVINCIA DI FERMO

 

  Elezioni, il trionfo del M5S.

Fioschini:

"Grande risultato frutto della nostra credibilità e del lavoro sul territorio". E su Porto Sant'Elpidio: "Partita diversa, si parte dallo 0 a 0"

Il Movimento 5 Stelle è sicuramente il primo vincitore delle elezioni politiche di domenica: lo è a livello nazionale, dove ha superato il 32% sia alla Camera che al Senato, affermandosi come prima forza politica con oltre 10 punti percentuali di vantaggio sulla seconda, e lo è ancor di più nella nostra regione, dove i pentastellati hanno stravinto la battaglia degli uninominali (3 seggi su 3 al Senato, 5 su 6 alla Camera) sfondando il muro del 35% nel proporzionale in entrambi i rami del Parlamento.

Tra tutti gli eletti dei Cinque Stelle nel Fermano manca purtroppo un rappresentante della nostra Provincia, ma ciò non significa che dal nostro territorio non sia arrivato ugualmente un fortissimo contributo all'affermazione pentastellata: “Il voto nella nostra provincia ha rappresentato una grandissima spinta per far eleggere i nostri candidati negli uninominali – commenta Marco Fioschini, capogruppo consigliare dei Cinque Stelle a Porto Sant'Elpidio – e questo è un grande motivo di orgoglio, perché è un risultato che non viene semplicemente da un mese di campagna elettorale: nelle elezioni abbiamo infatti raccolto ciò che abbiamo seminato negli anni, perché sul territorio ci siamo e ci siamo sempre stati e abbiamo una rete di consiglieri comunali che hanno dato sempre il massimo”.

Guardando per un attimo ai possibili sviluppi dei prossimi giorni a livello nazionale, è normale, alla luce dei risultati delle urne, che in tanti si interroghino sulla possibilità di un accordo tra Movimento 5 Stelle e Lega, un'ipotesi che però ieri Salvini ha smentito categoricamente e che sembra non trovare l'appoggio neanche di diversi esponenti di spicco dei pentastellati. In merito Fioschini è chiaro: “Il grandissimo risultato che abbiamo ottenuto è figlio di una crescita basata sulla credibilità, che viene anche dall'aver sempre rispettato rigidamente le regole che ci siamo dati – spiega -. E' naturale che, in virtù del consenso che abbiamo ricevuto, saremo il principale interlocutore di tutte le forze politiche, indipendentemente dal fatto che ci venga assegnato o meno il mandato esplorativo dal Presidente della Repubblica, ma se ci saranno delle alleanze con chicchessia saranno fatte sui nostri temi forti e non sulle persone e la divisione delle poltrone”.

Fioschini che, da capogruppo in consiglio comunale a Porto Sant'Elpidio, sarà ovviamente in prima linea anche nella campagna elettorale cittadina che si prepara a prendere definitivamente il via ora che l'appuntamento delle politiche è in arichivio.

Quello su base nazionale, argomenta Fioschini, è senz'altro un risultato che può aiutare e dare spinta ai Cinque Stelle anche a livello locale, “ma siamo consapevoli che le elezioni comunali sono una partita con dinamiche ben diverse da quelle nazionali: si privilegia più la persona che il simbolo. Noi comunque ci siamo e pensiamo si partirà dallo 0 a 0. Cercheremo di mettere in campo un programma sulla base dei valori del Movimento 5 Stelle e del lavoro svolto in questi anni da me, dall'altro consigliere Massimo Spina e da tutto il gruppo comunale di Porto Sant'Elpidio”.

Una battuta, infine, anche sul candidato sindaco: “Non abbiamo ancora sciolto le riserve, ma ci stiamo lavorando da tempo per scegliere una persona che abbia una rappresentanza a 360 gradi sia del gruppo che di tutto il territorio. A breve ci saranno novità”.