FOTOCRONACAFERMANA

FERMO

 

 

 

PROVINCIA DI FERMO

 

 
 

 

 
EX CONCERIA:
AL VIA LE GARE PER REALIZZARE VERDE PUBBLICO
E CENTRO DI FORMAZIONE
Si tratta degli interventi nell’ambito del PINQUA
Inoltre per tutte le gare che in complesso partiranno, legate a progetti PNRR, premialità per la città per altri 10 milioni e mezzo di euro

Al via le gare per i progetti legati al PNRR. In particolare prende avvio un altro importante passo per la riqualificazione dell’ex conceria Sacomar a Molini di Tenna – Girola. Nel mese scorso la Giunta aveva approvato i progetti definitivi, ora sono state indette le gare per realizzare i progetti relativi ad interventi nell’ambito del “Programma innovativo per la Qualità dell’Abitare” (PInQUA) del Ministero delle infrastrutture e dei Trasporti, che è valso nel 2021 al Comune di Fermo, all’interno del PNRR, il riconoscimento del contributo di 15 milioni di euro. Si tratta di interventi che rientrano nella progettazione sulla rigenerazione urbana che a livello nazionale ha visto coinvolte Regioni, Comuni e Città Metropolitane (con decreto ministeriale sono stati assegnati complessivamente a livello nazionale 2,8 miliardi del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza). Dopo aver approvato lo schema di convenzione con Adriatica spa, proprietaria dell’area, funzionale alla variante urbanistica necessaria alle opere previste dal progetto, in questi giorni sono partite le gare per interventi che riguarderanno:

 

la realizzazione di un centro di formazione/spazio pubblico polivalente;

Complessivamente con le gare che stanno partendo o che partiranno a giorni per interventi inerenti il PNRR in città (ex mercato coperto, ex collegio domenicano Fontevecchia, ex Conceria, ex Ugo Betti, Palazzo Trevisani, Sacri Cuori, Villa Vitali, dissesti idrogeologici sulla città, vasche della piscina comunale, nuova struttura sportiva a Marina Palmense, nuovo nido di Campiglione) il Comune avrà accesso alla premialità per altri 10 milioni e mezzo di euro proprio perché gli affidamenti avvengono prima della fine dell’anno. “Un risultato che credo pochi Comuni possono ottenere – ha commentato il Sindaco Paolo Calcinaro - andare avanti con questo ritmo è un lavoro abnorme da parte degli Uffici, del sistema e dei Dirigenti che ringrazio e permette di avere ulteriori risorse che vanno a contenere l’aumento dei costi sulle opere finanziate neutralizzando il devastante effetto del caro materie prime e magari a migliorare le opere oggetto di finanziamento. “Partono le prime gare relative a progetti Pnrr ed un grande ringraziamento va agli uffici comunali per il grande lavoro non solo nel coordinamento delle progettualità ma anche nel rispetto dei tempi per poter avviare i lavori con questi appalti – ha sottolineato l’Assessore ai Lavori Pubblici e alle Politiche Comunitarie Ingrid Luciani – al via quelle del Pinqua sulla ex conceria e a seguire tutte le altre che vengono seguite in modo certosino dagli uffici del Comune. Fra i progetti definitivi approvati nell'ambito del Pinqua per l'ex Conceria anche un polo culturale ed un teatro "a dimostrazione- ha dichiarato l'assessore alla cultura Micol Lanzidei - di come in un discorso più ampio di rigenerazione urbana la realizzazione di nuovi spazi culturali rivesta una grande importanza perché è il segno dell'attenzione per una comunità a 360 gradi, senza compartimenti stagni. Un luogo che riparte e si rianima a beneficio di tutta la collettività". L’avvio delle gare è il passo propedeutico per i prossimi lavori che, nel caso dell’ex conceria, vedranno interventi di rigenerazione urbana dopo che il Comune aveva presentato la propria candidatura al PInQUA – ha detto il consigliere comunale Nicola Pascucci  che ha sempre seguito le vicende dell’ex conceria - con l’obiettivo di riqualificare l’ex Conceria, con interventi di housing sociale per anziani e giovani coppie, con un forte orientamento al welfare, al settore sanitario –assistenziale, agli spazi e ai servizi per la cultura”.